Il rapporto che nasce tra il bambino ed il cane è probabilmente il più interessante che esista, vista la sincerità dei sentimenti che sono in grado di provare.

 

Molte volte quando si ha un cane in casa e si aspetta l’arrivo di un bambino, nascono nella

mente del futuro genitore molti interrogativi su come farli interagire.

A meno che non abbiamo a che fare con un cane di indole aggressiva non c’è alcun

tipo di problema. Dopo una prima fase di curiosità si affezionerà immediatamente al piccolo di casa, tanto da diventare protettivo nei suoi riguardi.

E’ forse una delle esperienze più belle da poter far vivere ad un bambino, un’esperienza che

sarà ricca d’insegnamenti.

 

 

Ma come bisogna comportarsi affinché ciò accada?

 

Il primo passo da compiere è quello di non far percepire al cane che si è in presenza di un qualcosa di misterioso. Più c’è mistero e più aumenta la curiosità dell’animale: di conseguenza, il cane che interagisce con il bambino lascerà da parte la delicatezza nei movimenti e sarà sempre meno attento nel muoversi attorno a lui.

 

Altro aspetto fondamentale è quello di non cadere nell’atteggiamento opposto: per quanto conosciamo il nostro cane e per quanto sappiamo che è il più buono del mondo ricordiamoci sempre che è un animale e come tale conserva in sé gli istinti che lo

caratterizzano.
Uno di essi è il predatorio, ossia quell’istinto che lo porta a rincorrere una preda che scappa.
È proprio la situazione che ci si trova davanti mentre un cane ed un bambino interagiscono: basta uno stimolo mentre si gioca. Non vuol dire che il cane una volta stimolato cercherà di mordere il bambino, ma semplicemente che aumenterà la sua intensità nel gioco con il rischio che il bambino si possa fare male.

Per questi motivi è importantissimo essere sempre presenti quando bambino e cane si trovano ad interagire.

 

Altro problema, invece, potrebbe nascere se il bambino manifesta paura nei confronti del

cane. La soluzione migliore è non forzare il bambino perché crescerebbe in lui il rifiuto nei confronti dell’animale, creando dell’ostilità inutile. Invece, incuriosire il bambino che vi guarda interagire con il cane è la soluzione migliore per fargli acquistare fiducia verso il pelosetto.

 

Ad ogni modo sarà compito dei genitori/padroni far capire al cane ed al bambino quale

è il modo corretto di interagire, in modo tale da non avere problemi.

 

Ma vedrete che la sensibilità che il cane dimostrerà nei confronti del piccolo di casa sarà qualcosa di stupendo e vi sorprenderà.

contatti

Telefono: 340 9371040

E-mail: assodog@gmail.com

Indirizzo: Via di campo vecchio 33, Grottaferrata (rm) 00046

inviaci un messaggio

Share This

Share this post with your friends!