Ad oggi l’argomento sicurezza è sempre più saliente. I furti con conseguenti aggressioni sono in aumento.

Per garantire sicurezza alla propria famiglia o nei luoghi di lavoro si cerca di investire sempre più in sistemi d’allarme o protezioni varie, ma spesso tutto questo non è sufficiente.

Quello che invece può essere un valido aiuto è proprio un cane addestrato alla difesa.

Quando si parla di cane da difesa, più comunemente chiamato cane da guardia, la nostra immaginazione ci porta a pensare ad un cane aggressivo h24 pronto a mordere qualsiasi persona che entri nella sua proprietà, compreso il suo padrone o i familiari.

Non c’è nulla di più sbagliato.

Il cane addestrato alla difesa è un cane da lavoro, quindi non ha un’aggressività naturale che lo porta ad essere violento in qualsiasi momento, ma bensì impara a gestire le dinamiche che si trova davanti.

E’ anzitutto un cane che deve saper stare in famiglia, deve saper interagire con tutti i componenti del nucleo familiare. Per questo, la prima dote che si cerca in un cane da addestrare alla difesa è l’equilibrio caratteriale. Un cane che tende a mordere a prescindere è solo pericoloso, in primis per chi ci convive.

È grazie all’addestramento specifico il cane imparerà a capire quando è il momento di entrare in azione e quando invece non c’è motivo di allarmarsi e può stare tranquillo.

Il primo compito che deve avere un cane da difesa è quello di deterrente nei confronti del malintenzionato, ossia deve scoraggiarlo da una possibile azione. Questo si fa attraverso l’abbaio che svolgerà un doppio ruolo: scoraggiare il cattivo di turno e allarmare il padrone, permettendogli immediatamente di capire che di fuori c’è un intruso.

Il cane imparerà a mordere solo nel caso in cui il malintenzionato continui l’azione nonostante i suoi avvertimenti.Per evitare il problema cane, l’intruso potrebbe fare del male al nostro bodyguard peloso. Per questo, una parte fondamentale dell’addestramento è il rifiuto ai bocconi avvelenati, dove il cane deve necessariamente imparare a rifiutare bocconi da sconosciuti se non in presenza del suo padrone.

L’addestramento alla difesa è un percorso dove si mira ad avere un cane equilibrato e socievole, anche perché la gestione di un cane aggressivo diventerebbe al quanto complicata. Infatti, grande importanza avrà anche il percorso di obbedienza che verrà svolto in contemporanea.

Il rapporto tra padrone, famiglia e cane è alla base di tutto il lavoro, perché si andrà a lavorare proprio sull’istinto di protezione che l’animale ha sul proprio branco, motivo per il quale deve essere sereno e avere una continua interazione piacevole con i tutti i componenti.

contatti

Telefono: 340 9371040

E-mail: assodog@gmail.com

Indirizzo: Via di campo vecchio 33, Grottaferrata (rm) 00046

inviaci un messaggio

Share This

Share this post with your friends!